Img
Laboratori e 4ª Food Conversation | CIBO E CAMBIAMENTI CLIMATICI: UN BINOMIO INDISSOLUBILE

GOOD FOR FOOD PROPONE TRE LABORATORI IN PRESENZA GRATUITI E UN INCONTRO APERTO A TUTTI SUL TEMA DEL CIBO E DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI.

In collaborazione con Future Food Institute.

Mangiamo ciò che inquiniamo e inquiniamo mangiando. Il settore agroalimentare non solo subisce i danni del cambiamento climatico, ma ne è anche carnefice e causa, impattando per il 25% di emissioni di gas serra prodotte. Il modo in cui produciamo, trasformiamo, commercializziamo e consumiamo cibo infatti non è più sostenibile e va ripensato alla luce degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 per evitare un ulteriore innalzamento della temperatura terrestre.

Può l’innovazione rappresentare una leva strategica per spezzare questa correlazione avversa tra cibo e clima che sta generando danni permanenti al nostro Pianeta? Possiamo con le nostre scelte quotidiane agire a tutela del clima aumentando la nostra consapevolezza e salvando il futuro?

Questi gli interrogativi al centro di Cibo e cambiamenti climatici: un binomio indissolubile, la quarta Food Conversation proposta da Fondazione Golinelli in collaborazione con Future Food Institute nell’ambito del progetto Good for Food, che si terrà sabato 27 febbraio alle ore 17.30 sul canale YouTube di Good for Food.

Ospite della conferenza Claudia Laricchia, Head of Institutional Relations del Future Food Institute, coinvolta attivamente nel programma Future Food for Climate Change, nonché nel Patto delle donne per il clima e l’ambiente, fondato dal Forum permanente delle donne. L’intervento è moderato da Sara Roversi, founder del Future Food Institute.

LA FOOD CONVERSATION È STATA RIMANDATA A DATA DA DESTINARSI.

La Food Conversation si inserisce nell’ambito di un evento di divulgazione su cibo e cambiamenti climatici che comprende anche 3 pomeriggi di laboratori in presenza a Opificio Golinelli rivolti a studenti e studentesse dai 6 ai 13 anni iscritti/e agli Istituti Comprensivi del Comune di Bologna. I laboratori, si svolgeranno nel pieno rispetto delle disposizioni ministeriali in merito all’emergenza sanitaria. Grazie a kit forniti in dotazione ad uso personale, i/le partecipanti potranno vivere in prima persona un’esperienza laboratoriale di approfondimento scientifico su stili di vita consapevoli e sostenibili.

Nota: i laboratori in presenza saranno confermati solo a seguito dell’aggiornamento delle disposizioni ministeriali per la gestione dell’emergenza sanitaria Covid-19; nel caso non ci fossero le condizioni per svolgere le attività in presenza i laboratori verranno convertiti in una proposta online.

PROGRAMMA

  • Mercoledì 24 febbraio 2021, ore 17.00-18.15

Racconti di un seme

Lo sviluppo dei semi è stato uno degli eventi più importanti nella storia evolutiva delle piante che gli ha permesso di diffondersi e colonizzare numerosi e diversi ambienti. Attraverso osservazioni macro e microscopiche, i/le partecipanti all’attività scoprono le parti principali che compongono un seme e l’importanza che queste rivestono per la pianta e per la nostra alimentazione. Utilizzando strumentazioni di laboratorio, realizzano una personale coltura da portare a casa che gli permetterà di analizzare, passo dopo passo, tutte le fasi del ciclo vitale di una pianta.

Per chi: studenti e studentesse dai 6 ai 7 anni iscritti/e agli Istituti Comprensivi del Comune di Bologna (massimo 24 partecipanti)

Registrazione obbligatoria cliccando qui.

  • Giovedì 25 febbraio 2021, ore 17.00-18.15

Plastiche: un problema da risolvere!!

La plastica è forse l’espressione più evidente delle problematiche ambientali che affliggono il nostro pianeta. La sua origine è relativamente recente, risale a circa 150 anni fa. Grazie alla sua versatilità si è ampiamente diffusa diventando protagonista nella nostra vita quotidiana. Il laboratorio, attraverso osservazioni e esperimenti, conduce i/le partecipanti a riflettere su i pro e i contro che derivano dall’utilizzo questo materiale, al fine promuovere lo sviluppo di un pensiero critico e supportato da dati scientifici.

Per chi: studenti e studentesse dai 10 ai 13 anni iscritti/e agli Istituti Comprensivi del Comune di Bologna (massimo 24 partecipanti)

Registrazione obbligatoria cliccando qui.

  • Venerdì 26 febbraio 2021, ore 17.00-18.15

Scratch: creiamo un cartoon per l’ambiente! 

Sempre più spesso sentiamo parlare di cambiamento climatico, ma sappiamo davvero di cosa si tratta? Quali conseguenze comporta per la Terra e per gli organismi viventi che la popolano? Utilizzando Scratch, i/le partecipanti sono coinvolti/e in un’attività di coding che gli/le permette di esprimere e raccontare il loro personale impegno per contrastare questo fenomeno. Il laboratorio permette di riflettere su come ciascuno di noi, con piccoli gesti quotidiani, possa contribuire in maniera concreta a favore dell’ambiente.

Per chistudenti e studentesse dagli 8 ai 9 anni iscritti/e agli Istituti Comprensivi del Comune di Bologna (massimo 24 partecipanti)

Registrazione obbligatoria cliccando qui.

img